instagram
1 settembre 2022
di Manuela D'Alessandro

Il Cinema al tappeto

Hillary Clinton 
Hillary Clinton 
twitterfacebook

La Mostra abbatte il muro che la separava dalla folla nel tempo della pandemia e i suoi protagonisti tornano a splendere per l’universo sul tappeto rosso. I raggi abbagliano benché il vicino clangore delle armi, evocato dal presidente ucraino Volodomir Zelensky in un messaggio video che raggela la Sala Grande, imponga abiti e toni sobri.

Eppure di bellezza, stupore e qualche stravaganza ci si stropiccia gli occhi già nell’atrio dell’Exelsior adornato con le effigi delle stelle del cinema e fuori, passando dalle mitiche porte girevoli del sontuoso hotel moresco che al mattino fanno impazzire gli addetti a causa di un sensore troppo sensibile, ma all’ora del defilé tutto fila liscio.

gallery

15 foto

Da qui tutti o quasi devono transitare verso la passerella per mostrarsi docili, vanitosi o ansiosi a fotografi e fan prodighi di scatti anche con imperfetti sconosciuti purché esibiscano qualche dettaglio eccentrico, non necessariamente di grande gusto. Come una bella mora in rosso, abito scollato oltre ogni soglia del pudore. Il videomaker alza la telecamera lesto a riprenderla. “Forse è un po’ troppo…” spinge un po’ su il vesitito, folgorata da improvvisa e non richiesta timidezza.  “Come ti chiami?” è la domanda che si ripete a chi finisce nell’obbiettivo perché, è bene dirlo, sono più i non famosi che i famosi a sfilare. Il tappeto è meno esclusivo di quanto si possa credere. Segue sorriso compiaciuto e breve curriculum, che forse è la volta buona che qualcuno mi nota.

Nel capogiro di avvistamenti, l’’ohh’ più inatteso è per una settantenne bardata in un caffettano azzurro poco chic. Avviciniamo con una certa emozione l’ex segretaria di Stato Usa Hillary Clinton venuta per partecipare a un evento organizzato da Diane Von Furstenberg. “Come va?”. “Molto bene, grazie!” sprizza buonumore, un po’ meno noi che veniamo travolti da una poderosa manata della sua guardia del corpo. L’urlo di un’elegante signora sulla cinquantina ci riporta sulla terra.

“Sandokaaaan”. Kabir Bedi! Giacca da tigre di Mompracem, ancora un pezzo di maschio con quello sguardo ammaliante. Anche gli uomini accarezzano increduli la sua mise tigrata con un misto di dolcezza e riconoscenza per questo mito così a portata di mano. Alle modelle piacciono il bianco e il nero, forse anche questo un segno di morigeratezza? Abito candido con mantello e scarpa con intreccio a serpente per la modella Isabeli Fontana, tra le più fotografate.

Nude look con veli neri per la top model di casa, Mariacarla Boscono. Sceglie il rosa acceso la super modella brasiliana Alessandra Ambrosio. Facile, meravigliosa com’è non ha avuto bisogno di uscire dai canoni del classico, come la madrina Rocio Morales nel suo vestito Giorgio Armani, in bianco e nero.

E il cinema? Ah, sì. Eccoci. Lei, sopra tutti e tutto, Julianne Moore, la presidente della giuria. Vestito firmato Valentino in trasparenza con bustier con scollo a cuore e mini paillettes colorate svanisce come una nuvola variopinta verso il tappeto, circondata dalla silenziosa ammirazione verso chi non ha più nulla da dimostrare e infatti è qui a decidere chi è il più bravo.

Adam Driver, tra gli attori più attesi, in scena nel film di apertura ‘White Noise’, si dirige verso il red carpet con gli altri del cast, tra cui Jodie Turner - Smith con look Gucci e guanti verdi, sulle auto coi vetri oscurati suscitando un certo disappunto tra i fan. Altissimo, austero nello smoking nero, si fa perdonare quando scende firmando autografi.

Abito rosso vaporoso su tappeto rosso per un’altra settantenne, lei annunciatissima a differenza dell’ex first lady. Catherine Deneuve si presenta scalza, con le scarpe in mano per ricevere il Leone alla carriera. “Sei felice Catherine?” le domandano i giornalisti mentre incede. Beh, felice…abbastanza”, con una smorfia pensierosa. Il tappeto può essere anche un po’ di malinconia, forse, quando lo si è percorso per una lunga vita e i metri più sgargianti sono scivolati via. 

Seguici su

instagram